Review: Bronzing Primer – Bourjois

DSC_0148

prezzo: circa 11€ (per 18ml)

INCI: dimethicone, cyclopentasiloxane, aqua, hydrogenated vegetable oil, dimethicone crosspolymer, butylene glycol, vinyl dimethicone/methicone, silsequioxane crosspolymer, alcohol denat., cyclohexasyloxane, bis-peg/ppg-14/14 dimethicone, CI 77891, sodium chloride, CI 77492, caprylyl glycol, CI 77491, CI 77499, propylene glycol dicaprylate/dicaprate, triethoxycaprylylsilane, parfum, citrus aurantium amara flower extract, maltodextrin, limonene, linalool, theobroma cacao extract, coumarin, cassia angustifolia seed polysaccharide, phenoxyethanol, benzyl benzoate, silica, hydroxyethylcellulose, penthaerythrityl tetra-di-t-butyl hydroxyhdrocinnamate, citric acid, 12BMT004-1.

Quando qualche settimana fa sono andata in Spagna non ho saputo resistere ad una capatina allo stand di Bourjois, una marca che in Italia è reperibile solo su Internet. mi sono data un contegno e ho comprato solo (come solo? potevi non comprare niente!) un blush e questo “primer  abbronzante”: si tratta di un prodotto in crema color marroncino-caldo (il colore è universale). è piuttosto pigmentato e ha una leggera profanazione dolce. perdonatemi ma non la saprei definire meglio… io la trovo piacevole in ogni caso.

L’idea sarebbe di spalmarsi ben bene su tutto il viso questo concentrato di siliconi per ottenere un colorito leggermente più scuro e baciato da sole. ho provato solo una volta e la cosa non mi fa impazzire: credo che se si voglia ottenere quell’effetto sia molto meglio utilizzare un autoabbronzante. per ottenere un buon risultato, infatti, questo primer andrebbe applicato anche sul collo e decolletè, cosa che sinceramente io trovo immensamente noiosa.

Io mi sto trovando molto bene utilizzandolo semplicemente come terra, e ne applico poco solo nelle zone che mi interessano sfumandolo bene. qualche volta ho l’ho utilizzato anche per il famoso contouring alla kim kardashian, in accoppiata con l‘Age Rewind di Maybelline che per sbaglio avevo acquistato in una tonalità troppo chiara per le mie occhiaie. devo dire che il risultato non è niente male, ma secondo me richiede un lavoro veramente eccessivo (bisogna passare ORE a sfumare). inoltre l’effetto che si ottiene è, per quanto scenografico, sicuramente “pesante” e poco naturale, e per me che amo le basi leggere non è il massimo. infine devo dire che trovo il colore un po’ troppo aranciato per i miei gusti, avrei preferito una tonalità più fredda.

Nel complesso devo dire che è un primer/terra che non mi ha entusiasmata, ma di certo si tratta di un prodotto non particolarmente comune, e sono contenta di averlo provato, anche solo per sperimentare un po’. Voi che ne dite? conoscete qualcosa di simile? Baci!

 

Annunci

REVIEW: BRONZER “BAHAMA MAMA” – THE BALM

DSC_0107

prezzo: €13,00 (per 7,08g)

INCI: isoeicosane, silica, polyethylene, zinc stearate, polyisobutene, dimethicone. may contain: mica, iron oxides (CI 77491, CI 77492, CI 77499), bismuth oxychloride (CI 77163).

Con il suo packaging irresistibile e tutte le buone recensioni che avevo sentito in giro, questa terra era nella mia lista dei desideri tempo immemore. il motivo per cui ho aspettato tanto a comprarla è che desideravo altrettanto ardentemente Les Beiges di Chanel, e mi pareva immorale comprare due prodotti per contouring così costosi in così poco tempo. ma dal momento che ho messo da parte (per il momento!) le mie aspirazioni di possedere Les Beiges e ho optato per la terra ben più economica Sun Club Les Blondes di Essence, ho deciso che questo prodotto mi spettava di diritto. ecco. (questo ragionamento presume un’età mentale di 5 anni circa, me ne rendo conto).

Innanzitutto permettetemi di dedicare un sonoro “ooooooooh che carina” per la confezione di questo bronzer. io ci sguazzo in questo gusto un po’ vintage, quindi per me è il massimo. mi ricorda un po’ lo stile dei prodotti Benefit, solo con prezzi un po’ meno folli.

Per quanto riguarda il prodotto in sé, devo dire che non è stato amore a prima vista. all’inizio lo applicavo con un pennello a setole piuttosto dure e fitte (con cui mi ero sempre trovata bene per il contouring), ma il risultato, nonostante sfumassi molto, non era troppo naturale, e il colore risultava sempre troppo scuro. dopo qualche giorno i miei due neuroni si sono finalmente messi al lavoro, e dopo una lunga e ponderata riflessione hanno finalmente partorito una geniale scoperta (dell’acqua calda): dovevo utilizzare un pennello per blush. con questo sistema, anche se non riesco ad essere precisissima, l’effetto è decisamente più naturale. applicando il prodotto in modo più leggero mi trovo meglio anche con il colore – che prima mi pareva troppo scuro per la mia carnagione. la tonalità rimane forse un po’ troppo fredda, quindi spesso utilizzo prima della terra abbronzante dal sottotono caldo (un velo impercettibile), e poi ridefinisco meglio gli zigomi con questo prodotto. quando ho tempo di fare tutto ciò il risultato è molto carino, perché credo che permetta di definire i lineamenti senza l’effetto posticcio dei contouring troppo marcati.

DSC_0112

Nel complesso è un prodotto che mi piace e apprezzo, anche se forse necessita di qualche accorgimento in più nell’utilizzo. Qualcuno di voi l’ha provato? che ne dite? Au revoir!

REVIEW: BRONZING POWDER SUN GLOW – CATRICE

DSC_0077

prezzo: €4,99 (per 9,5g)

INCI: talc, mica, aluminum starch octenylsuccinate, isocetyl stearoyl stearate, octyldodecyl stearate, kaolin, tocopherol, peg-8, ascorbyl palmitate, ascorbic acid, citric acid, methylparaben, propylparaben, CI 77491, CI 77492, CI 77499 (iron oxides).

di solito detesto i bronzer dalle tonalità aranciate -puà!- ma la settimana scorsa mi trovavo da Coin e, frustrata per non aver trovato una terra di Essence tanto decantata da youtubers, beautybloggers e dal popolo del web al completo, le mie brame di shopping cosmetico si sono indirizzate su questa terra abbronzante di Catrice.

nonstante il packaging decisamente cheap (perchè sì, usare parole inglesi a caso è molto cool), questo prodottino si è rivelato una piacevole sorpresa: il colore aranciato, se sfumato bene, non fa quel brutto effetto sciura lampadata. ha una buona scrivenza, si sfuma bene e non contiene ingredienti comedogeni. inoltre è completamente opaco, cosa che io AMO SOMMAMENTE.

per quel prezzo, secondo me, è un affare. promosso!