REVIEW: DETERGENTE FLUIDO EXTRA-COMFORT ALOEBIO50 – ATHENA’S

DSC_0141

prezzo: €5,00 (per 250ml)

INCI: aloe barbadensis leaf juice, aqua, sodium coceth sulfate, cocamidopropyl betaine, sodium chloride, lauryl glucoside, potassium olivoyl/lauroyl wheat amino acids, sodium lauroamphoacetate, citric acid, disodium edta, parfum, limonene, hexyl cinnamal, benzoic acid, dehtdroacetic acid, phenoxyethanol, linalool, butylphenyl methylpropional.

Queste detergente mi è stato comprato da Naturasì dalla mia amorevole mammina (grazie mamma per tornare sempre dal supermercato con qualche cosina per me). è un sapone fluido trasparente, dall’odore molto leggero, abbastanza schiumogeno. essendo indicato per pelli sensibili e delicate ho deciso di utilizzarlo con il Clarisonic che mi è stato regalato lo scorso Natale, in quanto temevo potesse risultare aggressivo ai primi utilizzi. in realtà non ho mai riscontrato questo effetto irritante, ma ho continuato ad utilizzare con piacere questo detergente.

Trovo che questo prodotto faccia bene il suo lavoro, anche se ho avuto l’impressione (non so se sia possibile ma a me è sembrato proprio così) che all’inizio desse risultati molto migliori. è come se la mia pelle se ne fosse assuefatta.

Un’altra cosa che mi ha un po’ infastidito è come il prodotto sia deliberatamente definito “bio” quando poi nell’INCI troviamo ingredienti notoriamente inquinanti come il Disodium EDTA. non voglio entrare nel merito della questione “legale” (so che dire biologico è una cosa, ecologico è un’altra), solo non la trovo una mossa moralmente correttissima.

E’ tutto, see you!

REVIEW: DETERGENTE “MAISENZA” – LUSH

DSC_0114

prezzo: €9,50 (per 100g)

INCI: amido di mais (zea mays), glicerina vegetale (glycerin), talco (talc), acqua (aqua), olio essenziale di mais (zea mays), farina di mais (zea mays), cannella in polvere (cinnamomum zeylanicum), profumo (parfum), estratto di gardenia (gardenia jasminoides), popcorn (zea mays).

Avevo già accennato qui sul blog al mio amore per questo detergente, ma ormai io e il Maisenza viviamo in una simbiosi tale che mi sembrava opportuno dedicargli un post a sé.

Ho attraversato una lunga fase in cui schifavo qualsiasi cosa della Lush, ma ora i miei sentimenti a riguardo si sono parecchio mitigati ed è stato così che ormai qualche mese fa ho ceduto all’opera di persuasione di una mia amica che non faceva altro che cantare le lodi di questo prodotto. L’ho comprato ed è stato amore a prima vista, per numerosi motivi. innanzitutto per l’odore: dico solo che sa di pasta frolla cruda, che nella mia mente è come dire che sa di paradiso. ha una consistenza un po’ “strana”, che mi aveva resa diffidente prima di comprarlo ma che in realtà non rende per nulla scomodo l’utilizzo, come temevo: è una pasta morbida che va sfregata sulle mani e poi sul viso. a contatto con l’acqua si sfalda del tutto, e massaggiata sulla faccia deterge e allo stesso tempo fa un leggerissimo scrub. la pelle, una volta asciugata, ha un profumo delizioso – che però se ne va nel giro di pochi minuti (non temete, non saprete di crostata) – , ma soprattutto è morbidissima e luminosa. potrei stare ad accarezzarla per ore talmente è liscia, giuro. io la uso tutte le mattine per togliere la polvere e il sebo in eccesso che si depositano sul viso durante la notte. non l’ho mai usata di sera, quindi non saprei dire se strucca anche, ma non credo.

Non è un detergente super economico (considerate che se ne va abbastanza velocemente, a me 100g durano giusto un mesetto), e questa è una pecca. io continuo a comprarlo perché mi piace troppo e perché su di me dà risultati addirittura migliori del Clarisonic, che per ora uso solo la sera, e rispetto a quello è comunque economicissimo.

That’s all folks! anche voi l’avete provato? come vi trovate? Fatemi sapere!

REVIEW: GEL DETERGENTE ALLA VIOLA TRICOLOR – FITOCOSE

DSC_0140

prezzo: €6,12 sul sito online, io l’ho trovato in un negozio a €9,00 (per 150ml)

INCI: aqua, aloe barbadensis gel, glycerin, viola tricolor extract, lauryl glucoside, decyl glucoside, xanthan gum, mentha piperita oil, mentha viridis oil, citric acid, sodium phytate, sodium dehydroacetate, profumo, limonene.

Se dopo esservi lavate la faccia vi piace provare la sensazione di esservi appena scartavetrate il viso, questo detergente non fa per voi. è delicatissimo e fa pochissima schiuma, e se non siete abituati a questo genere di prodotti la prima impressione potrebbe non essere delle migliori.

Io stessa sono rimasta alquanto sconcertata dopo il primo utilizzo, e ho immediatamente relegato questo detergente alla mensola della vergogna e dell’oblio (alias il ripiano del bagno dedicato ai prodotti che non mi piacciono, per intenderci). dopo essere giaciuto lì, triste a abbandonato, per alcune settimane, ho finalmente deciso di concedergli una seconda chance, e con un po’ di pazienza ho imparato ad amarlo. nonostante la sensazione di estrema (pure eccessiva) delicatezza, il prodotto lava. lo uso quindi con piacere la mattina – quando non c’è trucco da rimuovere ma solo la polvere e il sebo in eccesso formatosi durante la notte – insieme al mio amato/odiato clarisonic regolato sulla velocità inferiore.

Con questa routine mi sto trovando divinamente: la pelle rimane bella liscia e pulita, e dopo un velo di crema il trucco si stende che è una meraviglia. inoltre l’uso di questo detergente mi ha permesso finalmente di utilizzare il famigerato clarisonic 2 volte al giorno senza aggredire troppo il mio dolce visino.

Che ne pensate? vi ho convinto? ma soprattutto: trovate anche voi preoccupante la mia tendenza a personificare ed attribuire qualità morali ai miei cosmetici? let me know!